Signori, la scena è servita

Warning: A non-numeric value encountered in /customers/a/4/1/laraperentin.it/httpd.www/wp-content/plugins/new-royalslider/classes/rsgenerator/NewRoyalSliderGenerator.php on line 339

Il proscenio di Lara è un antico luogo attutito dal silenzio, dove il crescendo dell’attesa crea illusioni e sfumature che restituiscono immagini vulnerabili di fronte alla loro bellezza.
Lara rincorre e fa sue emozioni intrecciate con il raso, i capelli, il batticuore di figure rubate a un mondo in apparenza lontano, avvolte in un unico pensiero: “Danza, non aver paura”.
Sotto una luce debole e calma, Lara accoglie questi infiniti contrasti e li restituisce, arricchiti dalla sua dedica, ricolmi di una poesia che ci fa capire quanto le sia naturale narrare il grande senso della vita. Lei lo fa senza mai invadere gli spazi, senza suggerire una posa, lasciando che ogni espressione, ogni gesto, siano autenticamente liberi. E’ proprio il sacrale rispetto per la libertà che trasforma le fotografie di Lara in straordinarie opere d’arte, in cui, ogni figura è arricchita dalla voce della sua vera essenza.
Nei racconti di Lara, il bianco ha più nomi di tutti gli altri colori; il nero è il suo tocco d’artista per esaltare la perfetta linea di un corpo, la profondità di uno sguardo, la muta parola di un vermiglio.
Quando si alzerà il sipario e i piccoli artisti spiccheranno il volo del debutto, il proscenio si svuoterà come un nido di colibrì…
Lara coprirà l’obiettivo e se ne andrà in silenzio, pronta a regalarci, con la generosità del grande talento, nuove vibrazioni di esistenze che ci permetteranno di respirare i colori del palcoscenico della vita.

Anna Manzari

17
18
19
5
6
3
20
13
22
12
28
15
14
21
16
1
10
2
8
4
27
26
23
25
24
7
9
11